La Juta


Juta

 

• La  juta (o corcoro) è una fibra tessile naturale ricavata dalle piante del genere Corchorus,
famiglia delle Malvaceae.

• La Juta è al 100% biodegradabile e riciclabile;

• È una fibra naturale con riflessi lucenti e dorati e perciò è chiamata la fibra d’oro;

• È la più economica fibra vegetale, procurata dalla fibra di tiglio
o dalla scorza del fusto delle piante;

• È la seconda fibra vegetale più importante dopo il cotone, in termini di utilizzo,
consumo globale, produzione, e disponibilità;

• Ha un elevato carico di rottura, una bassa estensibilità,
e garantisce un’alta traspirazione del tessuto.
La juta è, quindi, molto adatta nell’imballaggio dei pacchi di beni agricoli;

• Può essere usata per creare i filati, tessuti, reti e sacchi della miglior qualità industriale.

È una delle fibre naturali più versatili mai usate come materiale grezzo
nei settori dell’imballaggio, del tessile, dell’edilizia e dell’agricoltura.
Il volume del filato conferisce una ridotta tenacia e una maggiore estensibilità
quando unito in una “ternary blend” (lett. mistura ternaria).

• La pianta della iuta è imparentata con la pianta della Cannabis sativa.
Ciononostante la iuta è completamente priva di elementi narcotici o odorosi;

• Al mondo la migliore area produttiva per la iuta è considerata essere la pianura del Bengala
(delta del Gange), regione compresa prevalentemente nel Bangladesh.

(fonte wikipedia)